Tour at Riggio Caves…and more

E’ domenica mattina e c’è il sole…non abbiamo voglia di rimanere in casa, quindi cosa facciamo?

Andiamo a esplorare le grotte di Grottaglie, site in una grande gravina a pochi Km da Villa Castelli.

Bene, allora tutti in macchina! Ci siamo tutti??? Sì, anche Maya! Ok, si parte!!! Destinazione: “Gravina di Riggio”.

Appena arrivati siamo colpiti da un panorama mozzafiato: siamo circondati interamente dalla macchia mediterranea, da immense grotte e da una graziosa cascata.

IMG_0966  IMG_0972

Questo spettacolo è dovuto al fatto che il nostro territorio, facente parte delle Murge, presenta canali d’impluvio che hanno creato gravine lungo i quali si è sviluppata la civiltà, le cui origini sono databili fin dalla Preistoria per tutte le epoche storiche.

Infatti, esplorando queste gravine si ha la possibilità di ammirare stupendi affreschi, cripte e suggestive grotte.

In queste gravine sono presenti anche rare piante di eccezionale valore botanico, utilizzate in passato per curare alcune malattie. Infatti, una delle più maestose grotte, è proprio chiamata grotta “farmacia”, formata da nicchie nelle quali venivano conservate le erbe medicinali.

IMG_0999IMG_1038_NEWIMG_1024

Esploriamo la Gravina di Riggio, il simbolo di Grottaglie.

Un corso d’acqua che la percorre forma una cascata ed è suggestiva nei periodi di massima piovosità. Notiamo subito che, grazie alla posizione strategica sicura, questa gravina deve essere stata ritenuta punto sicuro sin dalla preistoria. Infatti, le sue grotte sono di tipo abitativo, di culto e di attività. Siamo rimasti affascinati dalla chiesa-cripta del Salvatore, con affreschi del X e XI secolo, il gruppo di grotte denominato “Cenobio ed il laghetto circondato da grotte a più piani chiamato “Caggione” e non dimentichiamo la cosiddetta grotta “Farmacia“, che ha lasciato tutti stupefatti.

IMG_1018grotta farmacia

IMG_1097

Ma spinti dalla curiosità, continuiamo il nostro percorso.

Al contrario della precedente, laGravina di Penziere” è ricca di tracce abitative databili all’età medievale, resi visibili grazie agli ultimi scavi archeologici.

IMG_0990_NEWIMG_1008

Continuando, notiamo ancora un’altra cavità e allora ci addentriamo: siamo arrivati alla Gravina di Fullonese. Ha visto il suo splendore durante l’insediamento di una comunità ebraica, che ha dato origine ai ceramisti, conciapelli e “fisculari”. La Chiesa dei SS. Pietro e Paolo si dice essere meravigliosa, ma oggi è andata completamente distrutta.

IMG_1016IMG_1091

IMG_1041

Al termine dell’escursione, siamo tutti senza parole (oltre che senza fiato…notare la lingua di Maya… LOL), affascinati dall’immensa bellezza che questo paesaggio ci offre nel silenzio e nel colore della natura mediterranea. Tracce di storia e di civiltà che si susseguono davanti i nostri occhi e sotto i nostri passi, culture e riti vissuti sul nostro territorio: ancora una volta la Puglia!

IMG_1048_NEWIMG_1044IMG_1045_NEW

It is Sunday morning and the sun is shining …we do not want to stay at home, and what can we do?

Let’s explore the caves of Grottaglie, located in a large ravine a few miles far from Villa Castelli.

Well, is everyone in the car??? Yes, Maya too! Ok, let’s go!! Destination: “Gravina di Riggio”.

As soon as we get here, we are hitten by a breathtaking view: we are entirely surrounded by the Mediterranean bush, with immense caves and a pretty waterfall.

This show is due to the fact that our territory, part of the Murgia, presents watershed channels that have created ravines along it civilization developed, whose origins date back since prehistoric times for all historical periods.

In fact, exploring these ravines you have the possibility to admire beautiful frescoes, crypts and beautiful caves.

In these ravines there are also rare plants of great botanical value, used in the past to treat certain diseases. In fact, one of the most majestic caves, it is called cave “pharmacy”, is formed by niches in which medicinal herbs were stored.

Let’s explore the Gravina of Riggio, the symbol of Grottaglie.

A stream that runs into it makes a waterfall and it is suggestive in the periods of maximum rainfall. We immediately note that, thanks to its strategic safe position, this ravine must have been deemed safe point since prehistoric times. In fact, its caves are residential, worship and activities houses. We are fascinated by the church-crypt of the Savior, with frescoes of the tenth and eleventh centuries, the group of caves called “Cenobio”and the lake surrounded by multi-story levels called “Caggione” and do not forget the so-called cave “Pharmacy”, which left everyone amazed.

But out of curiosity, we continue our journey.

In contrast to the above, the “Gravina di Penziere” is rich in housing traces dating to the Middle Ages, made visible thanks to recent archaeological excavations.

Continuing, we see also another cavity and there we go: we get to “Gravina di Fullonese”. It has seen its glory during the establishment of a Jewish community, which has given rise to the potters, tanners and “fisculari” community. The Church of SS. Peter and Paul is said to be wonderful, but today it is completely destroyed.

After the hike, we are all speechless (and breathless, please note Maya with the tongue out… LOL), fascinated by the immense beauty of this landscape offered to us in silence and with the colors of the Mediterranean nature. Traces of history and civilization which occur at our eyes and under our feet, cultures and rites lived on our territory: again and again Apulia!

da www.italiahomestay.com, Villa Castelli (Brindisi), Puglia (Italia).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...