L’italiano che unisce!

È bello concludere l’anno con una bella storia ed è proprio quello che voglio fare con questo articolo.

Quello che mi piace del mio lavoro non è solo trasmettere e condividere conoscenza, ma anche e soprattutto condividere storie di vita.

Sebbene non sia stata presente sul blog per qualche mese a causa di molti impegni, non posso fare a meno di presentarvi questa meravigliosa  storia di cui  Natalie è la protagonista.

Natalie è una ragazza tedesca, studentessa alla facoltà di Medicina in Germania che ha frequentato il corso intensivo di lingua e cultura italiana presso Scuola Mondo Italia. È inutile dire che siamo subito diventate amiche e che il suo sorriso e la sua dolcezza sono le sue caratteristiche principali. Verso la fine del corso mi ha detto che ha voluto studiare la lingua italiana a Lecce perché il suo desiderio era di conoscere suo nonno, che abita in un piccolo paesino qui vicino. Così, un giorno è iniziata la sua avventura (ecco qui le parole del suo testo!):

img_20160916_171506

“Ieri alle 4 del pomeriggio sono arrivata a Matino, poi sono andata al centro perché non sapevo da dove cominciare. A sinistra della strada ho visto la posta e ho pensato “forse posso chiedere lì”. Davanti alla posta c’era un signore. Ho raccontato al signore che mio nonno era di Matino. Il signore ha detto “Conosco R.M! Possiamo andare a casa sua insieme!”. Olè!!! J

Ma mio nonno non era a casa. Peccato!
Ma il signore mi ha detto che mio nonno fa molte passeggiate. Nella macchina del signore abbiamo guidato per Matino e improvvisamente il signore ha detto “Là, il signore sulla strada è R.M.!”.

Ho chiesto a quel signore se è R.M. e se conosce M.F.(mia nonna) e il signore ha detto “Si!”.

Un miracolo!”

Così proprio come in un film, due famiglie si sono ritrovate, un legame perso da anni si è rinsaldato e la famiglia si è riunita. Cosa c’è di più bello se non l’amore per la propria famiglia?

Beh, lasciatemelo dire…io di questa storia ne sono davvero orgogliosa!
E galetotto fu l’italiano e chi l’ insegnò! 🙂

Buon anno a tutti!

 

It’s nice to finish the year with a good story and that’s what I want to do with this article.

What I like about my job is not only to transmit and share knowledge, but also share life stories.

Although I has not been present on the blog for a few months due to many commitments, I can not do anything but to tell this marvelous story of which Natalie is the protagonist.

Natalie is a German girl, a student of Medicine in Germany, who attended the intensive Italian language and culture course at Mondo Italia School. Needless to say, we immediately became friends and  her smile and her sweetness are her main features. Towards the end of the course she told me that she wanted to study the Italian language in Lecce because her desire was to know her grandfather, who lives in a small village near here. So, one day hes adventure began (here the words of her text!):

“Yesterday at 4 pm I arrived in Matino, then I went to the center because I did not know where to start. To the left of the road I saw the mail and thought “maybe I can ask there”. In front of the post office there was a man. I told the man that my grandfather was from Matino. The mansaid, “I know R.M! We can go to his house together! “. Horray !!! 🙂

But my grandfather was not at home. What a shame!

But the man told me that my grandfather has many walks. In the car we drove to the streets Matino and suddenly the man said, “There, that man on the street is R.M.!”.

I asked that man if he was R.M. and if he knew M.F. (my grandmother) and the man said “Yes!”.

A miracle!”

So just like in a film, two families came together, a bond lost years was strengthened and the family is reunited. What could be more beautiful than the love for your family?

Well, let me tell you … of this story I’m really proud!

And “galetotto” was the Italian and who taught it! 🙂

Happy New Year everyone!

 

da www.italiahomestay.com, Villa Castelli (Brindisi) – Lecce (Lecce), Puglia (Italia).

Annunci