La “Sagra te lu ranu” a Merine

“Lu Salentu: lu sule, lu mare, lu ientu”, così viene descritta questa terra in modo semplice ma altrettanto efficace e vero.

Il sole: uno dei più torridi ma anche spettacolari.

Il mare: uno dei più suggestivi ed eccezionali.

Il vento: tra scirocco e tramontana, croce e delizia del Salento.

Ma non solo: il Salento è storia, tradizione, cultura, il Salento è vita.

Infatti, in molte zone durante l’estate la celebrazione delle proprie origini dà vita alle più svariate “sagre”, ovvero feste che permettono di riscoprire antichi sapori e valori del passato.

IMG_20170716_220900.jpg

Stasera noi di Scuola Mondo Italia siamo qui a Merine, un piccolo paese poco distante da Lecce, in cui si festeggia la “sagra te lu ranu” (la sagra del grano) dal 14 al 16 luglio. Già dal 1993, questa sagra ha iniziato a dare il via a tutte le altre sagre della stagione estiva.

IMG_20170716_203313.jpg

Il programma include:

  • il concorso a tema “Comu era nna fiata”, organizzato in occasione della 25^ edizione della sagra per permettere ad artisti, mani artigiane, gruppi di persone o singoli individui di esprimere la propria fantasia realizzando scene che rappresentino la vita contadina ed artigiana di un tempo. La realizzazione di questi piccoli spazi di vita quotidiana sono visitabili in piazza Maria S.S. Assunta, l’atmosfera è molto suggestiva e ci permette di immaginare le attività e lo stile di vita dei nostri nonni con la semplicità della vita di un tempo.

IMG_20170716_202706.jpg IMG_20170716_213530.jpgIMG_20170716_203149.jpg 

  • il programma musicale, che nelle tre serate vede esibirsi i grandi nomi della musica folkloristica popolare. Non mancheranno anche cabarettisti e artisti di vario genere ad animare la serata di questa festa all’ insegna della riscoperta del passato. Tamburelli, nacchere, fazzoletti, chitarre e voci che intonano le più antiche canzoni popolari fanno del Salento una terra viva, brulicante di tradizioni e di “culto” autentico alla scoperta delle tipicità locali.

img-20170716-wa0029.jpeg

  • i piatti tipici che si possono mangiare nei vari percorsi gastronomici della festa sono basati sul grano, elemento semplice ma essenziale, soprattutto tipico per questa civiltà contadina ed elemento a cui è intitolata la sagra. Tra i vari piatti, ecco i più tipici: pasta fatta a casa, “ranu stumpatu”, “fave nette e cicorie reste”, “minchiareddhri con sugo di pomodori spezzati”, “pizzi”, “pucciteddhra pizzicata”, “muersi”, “ciceri e tria” ma non mancano anche i dolci tipici come il “pasticciotto” e lo “spumone”.

IMG_20170716_204610.jpg IMG_20170716_213939.jpg

Una sagra per festeggiare questo prodotto incredibile della terra, motivo di orgoglio locale e noi ammaliati da suoni e odori genuini e originari.

IMG_20170716_213504.jpg

Ci godiamo l’atmosfera e passeggiamo in un perfetto connubio tra ricette dei nonni, dolci caratteristici, grigliate, vino rosso, arte, cultura e buona musica, perché il Salento è il suono della “pizzica” che ci aspetta su ogni piccolo palco dove i tamburi suonano e tutti mangiamo “lu ranu”.

 

“Lu Salentu: lu sule, lu mare, lu ientu”, so this land is described in a simple but equally effective and true way.

The sun: one of the most spiky but also spectacular.

The sea: one of the most impressive and exceptional.

The wind: between “scirocco” and “tramontana”, the cross and the delight of Salento.

But not only: Salento is history, tradition, culture, Salento is life.

Indeed, in many areas during the summer the celebration of its origins gives birth to the most varied “sagre”, festivals that allow to rediscover ancient flavors and values ​​of the past.

Tonight we of Scuola Mondo Italia are here at Merine, a small village not far from Lecce, where the “sagra te lu ranu” (the wheat festival) is celebrated from 14 to 16 July. Since 1993, this festival has begun to give way to all the other festivals of the summer season.

The program includes:

  • the theme contest “Comu era nna fiata”, organized on the occasion of the 25th edition of the festival to allow artists, craftsmen, groups of people or individuals to express their fantasy by making scenes representing the peasant and craft life of that time. The realization of these small spaces of daily life can be visited in Piazza Maria S.S. Assunta, the atmosphere is very impressive and allows us to imagine the activities and lifestyle of our grandparents with the simplicity of that lifetime.

 

  • The musical program, which in the three evenings the great names of folk music play. There will also be a variety of cabarettists and artists to animate the evening of this festival as a sign of the rediscovery of the past. Tambourines, dwarves, handkerchiefs, guitars and voices that pop up the oldest folk songs make Salento a living land full of traditions and authentic cult to discover the local typical things.

 

  • The typical dishes that can be eaten in the various culinary routes of the party are based on wheat, a simple but essential element, especially typical for this peasant civilization and element to which the festival is dedicated. Among the various dishes, here are the most typical ones: “ranu stumpatu”, “fave nette e cicorie reste”, “minchiareddhri con sugo di pomodori spezzati”, “pizzi”, “pucciteddhra pizzicata”, “muersi”, “ciceri e tria” but also not missing the typical sweets such as “pasticciotto” and “spumone”.

 

A festival to celebrate this amazing product of the earth, a source of local pride and we enchanted by genuine and original sounds and odors.

We enjoy the atmosphere and walk in a perfect blend of grandparents recipes, characteristic pastries, grilled meat, red wine, art, culture and good music, because Salento is the sound of the “pizzica” waiting for us on every small stage where the drums sound and we all eat “ranu”.

 

da www.italiahomestay.com, Villa Castelli (Brindisi) – Lecce (Lecce), Puglia (Italia).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...